Blog: http://cristinacontilli.ilcannocchiale.it

In arrivo dopo tre anni di ricerche storiche e cinque mesi di scrittura... Camille et Emile... uno sguardo inedito sulla vita della scultrice Camille Claudel...

Camille et Emile

Camille Claudel: una scultrice affascinante e discussa, ma, dopo la rottura con il suo maestro e amante Auguste Rodin, gestire da sola un atelier non è facile e così Camille scivolerà in una psicosi da persecuzione fino al ricovero in manicomio del 1913, ma è davvero finito tutto? Sulla base di alcune lettere e foto dell’epoca e del fatto che nella cartella clinica di Camille ci sono alcuni brevi periodi di assenza di notizie in cui i medici non scrivono nessuna nuova osservazione sulle sue condizioni di salute, io ho ipotizzato (in modo credo verosimile) che in quei periodi Camille sia stata “prestata” dai medici di Montfavet ai colleghi della “Salpétriere” e, nel momento in cui grazie alle cure a cui era sottoposta, Camille aveva dei miglioramenti le sia stato concesso anche qualche breve periodo di libertà.
 
http://www.lulu.com/product/a-copertina-morbida/camille-et-emile/15148653

Pubblicato il 22/3/2011 alle 15.3 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web