Blog: http://cristinacontilli.ilcannocchiale.it

Il mio primo rosa paranormale a quattro mani...

LA TRAMA:

Inghilterra, 1815: Emma, dopo aver completato gli studi in collegio, giunge nel castello dei conti Burroughs a Goodrich Court nella regione dell’Herefordshire, dove è stata assunta come istitutrice. Oltre ad Ophelia, la bambina di cui si occupa Emma e a suo padre, il conte Duncan Borroughs, nel castello si aggira, però, anche un’altra inquietante presenza: il fratello di Duncan, il conte William, che dovrebbe essere morto due anni prima durante la guerra in Spagna contro Napoleone, ma la realtà spesso è molto più complessa di come viene raccontata… dall’Inghilterra all’India tra leggende e misteri da svelare, Emma sarà nel giro di pochi mesi costretta a trovare dentro di sé un coraggio che non immaginava neppure di avere. Il secondo romanzo a quattro mani scritto da Cristina Contilli e Laura Gay che, dopo il buon riscontro ottenuto dal romanzo epistolare: “Un amore mai dimenticato: Silvio Pellico e Cristina Archinto Trivulzio”, si sono cimentate questa volta con il loro primo romance paranormale…

http://www.lulu.com/product/a-copertina-morbida/i-misteri-di-goodrich-court/12041880

COVER ARTIST: TAMARA PALAGGI

IL BOOKTRAILER:

http://historicalfictionbooks.ning.com/video/filmato0017-1?xg_source=activity

LE PRIME RECENSIONI DA ANOBII.COM:

"Sapeva che sarebbe tornato da lei ogni notte, fino a quando Emma l'avrebbe desiderato.Le avrebbe dato quell'amore totale e devoto che aveva sempre sognato..."

Se amate il paranormale,i romanzi come Jane Eyre,i castelli inquietanti, questo libro è per voi....il fascino cupo di Goodrich Court ti conquista con quel misto tra gotico e romanticismo, e il segreto di William ti trascina pagina dopo pagina alla scoperta del segreto dei conti Burroghs...complimenti a Cristina e a Laura!!

MAHARET

Brave queste due emergenti, che si sono cimentate in un genere nuovo per loro con un risultato egregio....

Lo consiglio a chiunque si avvicini al paranormale per la prima volta!!!

SAMANTA CATASTINI

Pubblicato il 30/7/2010 alle 14.24 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web